Opere certe di Shingo Araki

Elenco delle opere sicuramente attribuibili a Shingo Araki, per la conferma di almeno una fonte ufficiale

 

1965

ジャングル大帝 JANGURU TAITEI (L'imperatore della giungla), in Italia “Kimba, il leone bianco”, MUSHI.

Oltre ad essere il primo anime in cui Araki lavorò, prima come intercalatore e poi, stando a Colpi, come key animator, l’opera fu la prima serie d’animazione televisiva a colori e andò in onda in Giappone ogni mercoledì dalle 19:00 alle 19:30 dal 6 ottobre del 1965 al 28 settembre 1966. I ruoli sono confermati anche da “Arakishingo.com” e dall’art book “Hikari”.
Per visualizzare la scheda in giapponese della Mushi vai al sito: http://www.mushi-pro.co.jp/2010/09 Per visualizzare la scheda in inglese dell’anime dal sito ufficiale di Tezuka: qui

 

1966

ジャングル大帝進めレオ! SUSUMEI REO (Avanti Leo!), in Italia “Kimba, il leone bianco”, MUSHI.

Riguardo a questa seconda serie sul leone bianco, sia l’“Hikari” che il sito del maestro concordano nell’annoverare Araki come key animator ed episode director. Colpi circoscrive tali ruoli ad alcuni episodi e parla del primo in maniera più generica: “Araki collaborò nella veste di disegnatore”, scrive, senza specificare la collaborazione come animatore chiave. Forse lo fa senza pensare troppo alla distinzione tra doga (intercalatore) e genga (animatore chiave) o forse intenzionalmente, perché a conoscenza del fatto che Araki rivestì, seppur marginalmente, vari ruoli. Nell’ “Hikari”, accanto a quelli inizialmente menzionati, ne vengono elencati tra parentesi altri tre: viene ripetuto quello di key animator, più quelli di doga e storyboard). La parentesi è accompagnata da una brevissima nota che non sono riuscita a tradurre completamente. È comunque probabile che il maestro abbia ricoperto mansioni diverse, anche se in maniera discontinua. La serie andò in onda ogni mercoledì dalle 19:00 alle 19:30 dal 5 ottobre del 1966 al 29 marzo del 1967.
Per visualizzare la scheda in inglese dell’anime dal sito ufficiale di Tezuka: qui (N.B. Nello staff presente a questa pagina il nome di Shingo Araki non compare; probabilmente perché, come abbiamo detto sopra, il maestro si occupò solo di alcune puntate).

 

*** ジャングル大帝劇場版 JANGURU TAITEI GENKIJO-BAN, (L’imperatore della giungla- il film)

In Italia questo film vinse nel 1967 il Leone di S. Marco alla XIX Mostra del Cinema per Ragazzi di Venezia, ma non è ben chiaro se con il titolo di “Leo, il re della giungla” o con “Kimba, il leone bianco”. Su Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Kimba,_il_leone_bianco aggiornato al 17 novembre 2012) si legge che “nel 1966 alcuni episodi della seconda serie vennero proiettati al cinema sotto il titolo Leo, il re della giungla abbinati a lungometraggi. Nello stesso anno Tezuka realizzò anche un lungometraggio dal titolo Chouhen Jungle Taitei (in Italia Kimba il leone bianco), vincitore l'anno seguente del Leone d’oro alla XIX Mostra del Cinema per Ragazzi di Venezia”; i due titoli sembrerebbero dunque indicare due lavori distinti, ma in più di un sito si legge che i lungometraggi di Kimba sono soltanto due: il primo del 1966, vincitore, come si diceva, a Venezia, a cui viene per lo più attribuito proprio il primo titolo Leo, il re della giungla e che sarebbe in realtà “costituito da quattro episodi dell'omonima serie televisiva ad animazione ridotta” (vedi http://www.droni.it/Articoli/SegretiAnime.htm );e uno del 1997 (Gekijōban Janguru Taitei – in Italia Kimba, la leggenda del leone bianco). Si deve inoltre precisare che nessuno di questi titoli compare negli elenchi delle opere del maestro Araki riportati da “Arakishingo.com” o dall’art book “Hikari” o da Colpi; ciò sembrerebbe toglierci da ogni impiccio e, probabilmente, insinua nell’animo del lettore il perché mi sia soffermata sulle dette questioni. Che quest’opera sia attribuibile a Shingo Araki viene in realtà da “Anime News Network” (http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/people.php?id=1637 aggiornato sempre al 12 novembre 2012), che segnala il maestro come uno degli animatori del lungometraggio e indica a riguardo il sito ufficiale di Osamu Tezuka, in cui è presente la scheda del film con il titolo riportato all’inizio di questo paragrafo (vedi http://tezukaosamu.net/en/anime/6.html); qui effettivamente il nome di Araki compare tra i doga, cioè tra gli intercalatori. Ora, se il film fosse effettivamente una sintesi delle puntate della serie televisiva, prima o seconda che sia, si potrebbe ipotizzare che le fonti ufficiali lo abbiano omesso - forse ritenendolo una sorta di riproposizione delle stesse serie - e che Wikipedia abbia fatto confusione o che comunque la questione sia stata posta male. Il problema è che nel paragrafo che precede l’anteprima del film si legge che (spero che la traduzione sia giusta…) “Si tratta di un lungometraggio per il cinema, non una riedizione degli episodi prodotti per la TV. Solo i primi due minuti del film sono stati derivati dalla serie TV, mentre il resto è stato rielaborato”. Il senso complessivo di quanto abbiamo letto sembrerebbe farci capire che, eccetto i due minuti iniziali, tutto il resto è una nuova creazione, anche se si dovrebbe intenderci sul reale senso di quel “was reproduced” o “作り直されました”che potrebbe anche semplicemente voler dire “è stato ristrutturato, revisionato” e quindi non necessariamente dovremmo trovarci di fronte a immagini o scene “nuove”, ma magari semplicemente ripulite o rese più godibili.Ora, nell’anteprima, i primi due minuti ripropongono l’opening del 1965, seguito da sei minuti di scene, che, a parte i colori leggermente più chiari e la voce del narratore che appare diversa rispetto alla prima serie, sembrerebbero tagliate e rimontate proprio dal primo episodio di questa; dopo otto minuti e quarantacinque tutto si interrompe. Sulla base di tutto ciò, verrebbe da pensare che il film sia il frutto di un’operazione di montaggio e di ristrutturazione che ha interessato la prima e non la seconda serie; ma per esserne davvero sicuri dovremmo visionarlo tutto e non i soli primi otto minuti. “You tube” non ci aiuta, in quanto si riesce a trovare il film del 1997, ma non quello del 1966. Dunque la questione rimane aperta: chi sia in grado di dire qualcosa a riguardo mi contatti pure e questa nota sarà aggiornata. Rimane comunque indubbio che Araki abbia partecipato a questo lavoro come animatore.

 

***がんばれ!マリンキッド GAMBARE ! KID MARIN (Fai del tuo meglio! Giovane Marino!), JAPAN TELE-CARTOONS AND SEVEN ARTS PRODUCTION.

Né Colpi né l’“Hikari” menzionano quest’opera, che però compare nell’elenco del sito ufficiale di Shingo Araki, in cui si specifica che il maestro si sarebbe occupato dei disegni. La casa di produzione, non presente in “Arakishingo.com”, è stata ricavata dall’opening della serie (vedi http://www.youtube.com/watch?v=9HqSkY4vtVY ); questa, stando sempre al sito, andò in onda dall’ottobre del 1966 al marzo del 1967.

 

1967

リボンの騎士 RIBBON NO KISHI (Il cavaliere col fiocco), in Italia “La principessa Zaffiro”, MUSHI.

Araki vi lavorò come disegnatore. La serie andò in onda dall’aprile 1967 a quello del 1968.
Per visualizzare la scheda in inglese dell’anime dal sito ufficiale di Tezuka: http://tezukaosamu.net/en/anime/35.html(N.B. Nello staff presente a questa pagina il nome di Shingo Araki non compare probabilmente perché è presente solo quello principale).

 

パーマンPAMAN (idem), TOKYO MOVIE.

Colpi dice che Araki scrisse alcuni storyboard e che collaborò come disegnatore (key animator, secondo il suo sito ufficiale e l’ “Hikari”). La serie andò in onda dal 2 aprile 1967 al 4 aprile del 1968.
La scheda della Tokyo Movie in giapponese è presente al sito: http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=57

 

***ジョニーサイファーJONI SAIFA (JohnnyCypher); in USA “JohnnyCypher in Dimension Zero”, ORIOLO STUDIOS-SEVEN ARTS.

Colpi non parla di questa coproduzione, non presa in considerazione neppure dall’ “Hikari” (probabilmente perché rivolta soprattutto al mercato statunitense), ma che compare nell’elenco delle opere del sito ufficiale di Shingo Araki, in cui si specifica che il maestro avrebbe lavorato nel ruolo di key animator. La casa di produzione, non presente nel sito, è stata ricavata dall’opening statunitense (vedi http://www.youtube.com/watch?v=hwpUmnK6VkI ) della serie, che negli USA dovrebbe aver esordito nel febbraio del 1967 (vedi http://www.toontracker.com/cypher/cypher.htm), mentre in Giappone, stando sempre ad “Arakishingo.com”, andò in onda dall’ottobre 1968 al marzo del ’69.

 

1968

わんぱく探偵団 WANPAKU TANDEIDAN (Il gruppo investigativo di bricconi), MUSHI.

Colpi segnala che si tratta della “prima serie della Mushi a non essere tratta da un’opera di Tezuka” e che “vide alternarsi i nomi più prestigiosi della compagnia”; vi parteciparono infatti i registi Rin Taro e Osamu Dezaki e i disegnatori Akio Sugino e lo stesso Araki, che viene indicato dal suo sito ufficiale sempre nella veste di key animator. La serie andò in onda dal febbraio 1968 al marzo 1969.

 

巨人の星KYOJIN NO HOSHI (La stella dei Giants), “Tommy, la stella dei Giants”, TOKYO MOVIE.

Secondo Colpi, Araki vi partecipò come disegnatore e il suo sito ufficiale ci precisa che svolse il ruolo di key animator. Da scartare l’informazione data su “Anime News Network”, che lo vorrebbe come character designer: il maestro ha rivestito per la prima volta questo ruolo con “Babiru nisei”. La serie andò in onda dal 30 marzo 1968 al 18 settembre 1971.
Per visualizzare la scheda in giapponese della TMS vai al sito: http://www.tms-e.com/library/old/tv/data/t_giants.html

 

アニマルワンANIMARU WAN (Animal one), MUSHI.

Colpi ci parla ancora genericamente di Araki come disegnatore, sotto la guida del sakkan Sadao Miyamoto; il sito del maestro lo mostra ancora una volta nel ruolo più specifico di key animator. La serie, tratta dal fumetto di Noburo Kawasaki, creata in occasione delle Olimpiadi del Messico, andò in onda dall’aprile al settembre 1968.

 

佐武と市 捕物控 SABU TO ICHI TORIMONO HIKAE (Le investigazioni di Sabu e Ichi), TOEI DOGA-MUSHI-STUDIO ZERO.

Anime rivolto a un pubblico adulto, considerato un capolavoro dell’animazione realistica e che consolidò la fama di Rin Taro come regista. Araki partecipò ai disegni (Colpi), per il sito ufficiale come key animator. La serie andò in onda dall’ottobre del 1968 al settembre del 1969.

 

1969

どろろDORORO (id.), MUSHI.

Altro capolavoro del genere realistico, che vide alla regia Osamu Dezaki e Giasaburo Suji. Colpi segnala la presenza di Araki come disegnatore, il suo sito ufficiale lo registra ancora in veste di key animator. La serie andò in onda dall’aprile al settembre del 1969.

 

男一匹ガキ大将 OTOKO IPPIKI GAKIDAISHO (Quel bastardo del boss della gang dei ragazzini), TOKYO TV DOGA.

Araki collaborò ai disegni (Colpi), secondo il sito ufficiale sempre come key animator. La serie andò in onda dal settembre del 1969 al marzo del 1970.

 

アタックNO 1, ATTACCU! NANBA WAN (Attacca numero uno!), in Italia “Mimì e la nazionale di pallavolo”, TOKYO MOVIE.

Araki fu tra i disegnatori (Colpi); secondo “Arakishingo.com” uno dei key animator. La serie andò in onda dal dicembre del 1969 al novembre del 1971.

 

1970

あしたのジョー ASHITA NO JO (Jo verso il domani), in Italia “Rocky Joe”, MUSHI.

In questa serie Araki lavorò per la prima volta come sakkan insieme a Akio Sugino; collaborò inoltre con Dezaki come regista generale (Colpi); secondo “Arakishingo.com” e l’“Hikari”il maestro fu anche key animator. La serie andò in onda dal 1° aprile del 1970 al 29 settembre del ’71; fu interrotta nonostante il grande successo, perché “la narrazione di manga e cartone animato si allinearono, perciò sarebbe stato necessario continuare a sviluppare l’anime in modo autonomo rispetto al manga” (Araki a Colpi nell'intervista cit.).
Per visualizzare la scheda della Mushi in giapponese vai al sito: http://www.mushi-pro.co.jp/2010/08/%E3%81%82%E3%81%97%E3%81%9F%E3%81%AE%E3%82%B8%E3%83%A7%E3%83%BC/

 

キックの鬼">キックの鬼 KIKKU NO ONI (Il re del Kickboxing), TOEI DOGA.

Araki partecipò come disegnatore (key animator, secondo il sito ufficiale e l’art book “Hikari”) e sakkan. La serie andò in onda dal 2 ottobre del 1970 al 76 marzo del 1971.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/kickno_oni/

 

魔法のマコちゃん MAHO NO MAKOCHAN (La piccola, magica Mako); in Italia “Una sirenetta tra noi”, TOEI DOGA.

Araki vi partecipò come sakkan e, stando al suo sito ufficiale, anche come genga. La serie andò in onda dal 2 novembre del 1970 al 27 settembre del 1971.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/mako/

 

1971

珍豪ムチャ兵衛CHINGO MUCHABEI (Id.), TOKYO MOVIE.

Nel sito ufficiale si legge che Araki fu key animator e si occupò degli storyboard; quest’ultimo ruolo è confermato sia dall’“Hikari” che da Colpi, che lo circoscrive però a alcuni episodi; secondo entrambe quest’ultime fonti si sarebbe inoltre occupato dei disegni. La serie fu una delle poche a essere trasmessa, come da noi, a ritmo giornaliero e andò in onda dal 15 febbraio al 22 marzo del 1971.
Per visualizzare la scheda in giapponese della TMS vai al sito: http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=311

 

国松さまのお通りだい KUNIMATSU-SAMA NO OTORI DAI (Passa il signor Kunimatsu), MUSHI.

Colpi dice che Araki lavorò solo ai disegni, ma evidentemente in veste di key animator, come si evince dal sito ufficiale e, se ho ben tradotto, anche dalla scheda sull’anime della Mushi, in cui si parla della collaborazione di “Shingo Araki e dei suoi colleghi”(vedi http://www.mushi-pro.co.jp/2010/09/%E5%9B%BD%E6%9D%BE%E3%81%95%E3%81%BE%E3%81%AE%E3%81%8A%E9%80%9A%E3%82%8A%E3%81%A0%E3%81%84/ ), forse facendo riferimento al gruppo Jakard, creato nel 1967 dallo stesso Araki con valevoli disegnatori e animatori della Mushi.
La serie andò in onda dal 6 ottobre del 1971 al 25 settembre 1972.

 

アパッチ野球軍APACCHI YAKYUGUN (Baseball team Apaches), TOEI DOGA.

Sia nel sito del maestro che nell’elenco dell’“Hikari” si legge che Araki lavorò alla serie come key animator e sakkan; Colpi sostanzialmente conferma tali ruoli, ma parla di “episodica partecipazione”. La serie andò in onda in Giappone ogni mercoledì dal 6 Ottobre 1971 al 29 marzo 1972.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/apach/

 

原始少年リュウ GENSHI SHONEN RYU (Ryu il ragazzo preistorico), “Ryu il ragazzo delle caverne), TOEI DOGA.

Araki lavorò come genga e sakkan (“Arakishingo.com”- “Hikari”), ma soltanto per alcuni episodi (Colpi). La serie andò in onda dall’ottobre del 1971 al marzo del 1972.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/ryu/

 

1972

正義を愛する者月光仮面 SEIGI NO AISURU MONO GEKKO KAMEN (Maschera lunare, l’uomo che ama la giustizia), KNACK per AI KIKAKU.

Araki lavorò marginalmente come disegnatore (Colpi), sempre comunque in veste di key animator (“Arakishingo.com”). La serie andò in onda dal gennaio all’ottobre del 1972.

 

魔法使いチャッピー MAHOTSUKAI CHAPPI (Chappy la maga), TOEI DOGA.

Il suo sito ufficiale e l’art book “Hikari” segnalano Araki come genga e sakkan; Colpi sostanzialmente conferma tali ruoli, dicendo che fu disegnatore e sakkan di qualche episodio. La serie andò in onda dal 3 aprile al 25 dicembre 1972.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/chappy/

 

赤胴鈴之助 AKADO SUZUNOSUKE (Suzunosuke dal pettorale rosso), TOKYO MOVIE.

Araki fu tra i disegnatori (Colpi), nella veste di key animator (sito ufficiale); l’“Hikari” menzionerebbe anche il ruolo di sakkan. Dopo travagliate e tragiche vicende (la morte dell’autore del fumetto Eiichi Fukui, sostituito con Tsunayoshi Takeuki e quella del regista della serie, Shigetsugu Yoshida, a metà dell’opera), l’animazione fu portata avanti da future star come Hayao Miyazaki e Osamu Dezaki, che curarono gli storyboard, e Isao Takahata che sostituì Yoshida alla regia.
La serie andò in onda dall’aprile del 1972 a l marzo del 1973.

 

デビルマン DEBIRUMAN (Devilman), in Italia “Devilman”, TOEI DOGA.

Per Colpi Araki collaborò ai disegni, per il suo sito ufficiale, sempre nella veste di key animato. Fu inoltre sakkan. Tali ruoli sono confermati anche dall’elenco dell’art book “Hikari”. La serie andò in onda ogni sabato dalle 20:30 alle 21:00 dall’8 luglio 1972 al 31 marzo 1973.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/devilman/

 

ハゼドン HAZEDON (Il capo ghiozzo), SOEISHA per TOHOKU SHINSHA.

Araki collaborò ai disegni (Colpi), sempre come key animator (sito ufficiale). La serie andò in onda dall’ottobre del 1972 al marzo 1973.

 

パンダコパンダ PANDA KOPANDA (Panda piccolo panda), TOKYO MOVIE.

Si tratta di un film per il cinema e, stando a Colpi, è l'unica opera in cui Araki abbia lavorato come disegnatore (sempre come key animator, secondo il suo sito ufficiale e quello della TMS), sotto la regia di Isao Takahata (Hols, Heidi, ecc.) su un soggetto di Miyazaki. Il film uscì il 17 dicembre 1972.
Per visualizzare la scheda in giapponese della TMS vai al sito: http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=7

 

1973

バビル2世 BABIRU NISEI (Babil Junior), “Babil Junior”, TOEI DOGA.

Per la prima volta fu affidato ad Araki il ruolo di character designer; si occupò anche dei disegni e collaborò come sakkan per alcuni episodi. Questi ruoli, definiti da Colpi, trovano riscontro, nel complesso, sia nell’“Hikari” che nel sito ufficiale, anche se in quest’ultimo viene taciuto quello di disegnatore (key animator nell’elenco “Hikari”). Parlando di questa serie Araki la definì “forse l’esperienza più preziosa della sua carriera” (intervista a Colpi cit.). Babil “è stato il primo personaggio a cui ho dovuto dare io un volto”, commenta il maestro “inoltre, quando disegnavo manga, avevo disegnato molti personaggi che, come Babil, avevano un viso infantile e indossavano una divisa scolastica. […] Da quella serie ho imparato a esprimere il dinamismo, il senso della velocità e il senso del tempo nella narrazione”(ibidem). La serie andò in onda dal 1° gennaio al 24 settembre del 1973.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/babil2/

 

荒野の少年イサム KOYA NO SHONEN ISAMU (Isamu il ragazzo delle praterie), “Sam il ragazzo del West”, TOKYO MOVIE.

Colpi dice in maniera generica che Araki collaborò ai disegni; sul sito del maestro e in molti altri del Sol Levante viene specificato che rivestì la funzione di sakkan, anche se il suo nome non compare tra quelli menzionati nella scheda dell’anime della TMS, che comunque si limita a riportare lo “staff principale”. Nell’elenco dell’“Hikari” sono comunque riportati i ruoli di genga e sakkan. Non ho invece trovato alcuna conferma per quelle fonti non ufficiali, che vogliono il maestro nella veste di character designer della serie, ruolo che non viene indicato nella detta scheda della Tokio Movie, ma che non risulta attribuito al maestro in nessuna fonte ufficiale. L’anime andò in onda dal 4 aprile del 1973 al 27 marzo del 1974.
Per visualizzare la scheda in giapponese della TMS vai al sito: http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=9

 

キューティーハニーKYUTI HANI (Cutie Honey o Qtey Honeyl o Cutey Honey), TOEI DOGA.

Araki si occupò del character design; ricoprì inoltre il ruolo di disegnatore e sakkan per alcuni episodi. Tutte le fonti ufficiali concordano, anche se il sito di Araki tralascia di parlare del secondo ruolo che, stando all’“Hikari”, il maestro avrebbe realizzato nella veste di genga. Colpi parla della serie e in particolare del primo e dodicesimo episodio, come di “un autentico cult-anime”. La serie andò in onda dal 13 ottobre del 1973 al 30 marzo del 1974.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/honey/

 

1974

魔女っ子メグちゃん MAJOKKO MEGUCHAN (La maghetta Meg), “Bia, la sfida della magia”, TOEI DOGA.

Araki si occupò del character design; fu anche disegnatore e sakkan di alcuni episodi (Colpi e “Hikari”). Il sito di Araki tralascia di menzionare il secondo incarico.
Colpi commenta: “Degni di nota sono i fondali di Isamu Tsuchida, che ambientò le vicende in una città indefinita, a metà tra il sud Europa e il moderno Giappone”. La serie andò in onda dal 1 aprile 1974 al 29 settembre 1975.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/megu/

 

柔道讃歌 JUDO SANKA (L’inno della judo), in Italia “Ugo il re del Judo”, TOKYO MOVIE.

Colpi afferma che Araki partecipò ai disegni, secondo il sito ufficiale nella veste di key animator. La serie andò in onda dall’aprile al settembre del 1974.

 

1975

アンデルセン童話にんぎょ姫ANDERUSEN DOWA NINGYO HIME (La fiaba di Hans Christian Andersen “La sirenetta”), “La sirenetta, la più bella favola di Andersen”, TOEI DOGA

Nel suo sito ufficiale viene affidato ad Araki il ruolo di key animator, confermato dai titoli di testa del lungometraggio (vedi http://www.youtube.com/watch?v=L5JSGYcqpjQ a minuti 0:44); secondo Colpi il maestro si sarebbe limitato a disegnare alcune scene. Non sono invece riuscita a trovare conferma per quelle fonti, soprattutto italiane, che lo volevano come il character designerdel film, che uscì nel gennaio del 1975.

 

少年徳川家康 SHONEN TOKUGAWA IEYASU (Il giovane Ieyasu Tokugawa), TOEI DOGA.

Per Colpi, Araki lavorò unicamente al character design; secondo il suo sito ufficiale e l’“Hikari” il maestro si sarebbe occupato anche della supervisione dei disegni. La serie andò in onda dal 9 aprile al 17 settembre del 1975.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/ieyasu/

 

UFOロボグレンダイザー YUFO ROBO GURENDAIZA (Ufo Robot Grendaiza), in Italia “Atlas Ufo Robot” o “UFO Robot Goldrake”, TOEI DOGA.

Araki, ormai a serie avviata, si occupò della revisione grafica dei personaggi creati dal character designer Kazuo Komatsubara e della creazione di altri con Michi Himeno, che, da questo momento, lavorerà sempre a suo fianco. Ricoprì anche il ruolo di sakkan per vari episodi. Tutte le fonti ufficiali concordano su queste informazioni, anche se "arakishingo.com" tralascia il ruolo di key animator. La serie andò in onda dal 5 ottobre 1975 al 27 febbraio del 1977.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/grendaizer/

 

一休さん IKKYUSAN (Idem), “Ikkyusan, il piccolo bonzo”, TOEI DOGA.

Colpi afferma che Araki prese parte marginalmente a questa serie come disegnatore (comunque nella veste di key animator, stando al sito ufficiale del maestro). Nell’“Hikari”, oltre al ruolo di genga viene segnalato anche quello di sakkan. Questo anime che, con i suoi trecento episodi, divenne uno dei più lunghi della storia, andò in onda dal 15 ottobre del 1975 al 28 giugno del 1982.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/ikkyu/

 

1976

長靴をはいた猫80日間世界一周NAGAGUTSU O HAITA NEKO - 80 KATAN SEKAI ISSHU (Il gatto con gli stivali – Il giro del mondo in ottanta giorni), TOEI DOGA.

Colpi segnala questo film come il secondo dedicato al gatto Pero, simbolo della Toei; si tratta, in realtà, del terzo, che narra appunto le vicende di Pero nel suo giro del mondo in ottanta giorni. Il primo film era infatti del ’69 (長靴をはいたネコNAGAGUTSU O HAITA NEKO, “Il gatto con gli stivali”; vedi anno e scheda in giapponese a http://www.toei-anim.co.jp/lineup/gen/1960-1969/ ed a http://www.toei-anim.co.jp/lineup/movie/movie_nagagutsu/ ), mentre il secondo del 1972 (ながぐつ三銃士 NAGAGUTSU SANJUSHI; vedi anno e scheda in giapponese a http://www.toei-anim.co.jp/lineup/gen/1970-1979/ ed a http://www.toei-anim.co.jp/lineup/movie/movie_nagagutsu_sanjushi/ ). Nel terzo film, solo citato negli elenchi delle opere per anno della Toei, (vedi sempre http://www.toei-anim.co.jp/lineup/gen/1970-1979/#), ma per il quale non sono riuscita a trovare alcuna scheda, Araki fu fra i disegnatori (Colpi) e, stando al suo sito ufficiale sempre nel ruolo di key animator. Il film uscì nelle sale nel marzo 1976.

 

1977

惑星ロボ ダンガードA, WAKUSEI ROBO DANGADO ESU (Robot Planetario Danguard Ace), in Italia “Danguard”, TOEI DOGA.

Con questo lavoro il nome di Araki si lega a quello di un altro grande maestro: Leiji Matsumoto, che, sebbene avesse creato “Danguard” controvoglia, con esso aprì la strada a “Gundam” e “Macross”. Araki si occupò del character design con la Himeno; curò inoltre disegni e fu sakkan di alcuni episodi con Yoshinori Kanada. Tutte le fonti ufficiali concordano. La serie andò in onda dal 6 marzo 1977 al 26 marzo 1978.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito:http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/danguard_a/

 

***世界名作童話白鳥の王子HAKUCHO NO OJI (Il principe cigno), in Italia “Heidi diventa pricipessa”, TOEI DOGA.

Altro lungometraggio tratto da Andersen e annoverato da Colpi tra le opere di Araki – che si sarebbe occupato dei disegni di alcune scene- ma non presente sul sito del maestro né nell’elenco stilato dall’“Hikari”. Anche il sito della Toei non ci aiuta a sapere niente di più preciso, in quanto l’opera viene soltanto elencata tra quelle prodotte. Stando ai siti del Sol Levante il film dovrebbe essere comunque uscito il 19 marzo del 1977 (vedi, ad esempio http://db.eiren.org/contents/03000000804.html o http://eiga.com/movie/68648/ )

 

新 巨人の星 SHIN KYOJIN NO HOSHI (Il nuovo “La stella dei Giants”), “Tommy, la stella dei Giants – seconda serie”, TOKYO MOVIE appena rifondata come TMS.

Sul suo sito ufficiale Araki è annoverato come semplice disegnatore, ma appare più veritiera l’informazione dataci da Colpi, confermata sia dall’“Hikari” che dalla pagina ufficiale dell’anime della TMS (http://www.tms-e.com/library/old/tv/data/t_sin_kyojin.html), che registra il maestro come sakkan con Takao Kozai. La serie andò in onda dal 1° ottobre 1977 al 30 settembre 1978.

 

1978

さらば宇宙戦艦ヤマト 愛の戦士たち SARABA UCHU SENKAN YAMATO – AI NO SENSHITACHI (Addio incrociatore spaziale Yamato – I guerrieri dell’amore), “Addio Yamato”, film realizzato dalla TOEI DOGA per la WESTCAPE CORPORATION.

Tutte le fonti ufficiali concordano: Araki è tra i sakkan. Il film uscì nell’agosto del 1978.
Può essere interessante consultare il sito in inglese http://www.starblazers.com/home.php

 

まんがこども文庫 MANGA KODOMO BUNKO (La biblioteca animata dei bambini), GROUP TACK per HERALD ENTERPRISES/MAINICHI HOSO.

Serie di fiabe, i cui episodi venivano affidati a gruppi di animatori diversi. Colpi afferma che Araki sceneggiò, disegnò e diresse la fiaba “Shonben Inari”, ma che partecipò come disegnatore anche ad altri episodi. Questi ruoli sono sostanzialmente confermati nel sito ufficiale e dall’“Hikari”, che registrano il maestro come doga, genga e responsabile dello storyboard. La serie andò in onda dall’ottobre del 1978 al settembre del 1979.

 

銀河鉄道999 GINGA TETSUDO 999 (GalaxyExpress 999), in Italia “GalaxyExpress 999”, TOEI DOGA.

Quest’opera non era stata presa in considerazione né da Colpi né dall’art book “Hikari”, ma è invece presente tra quelle elencate nel sito ufficiale del maestro. Come inoltre si legge nel sito della Toei, Araki vi lavorò come character designer e la serie andò in onda in Giappone ogni giovedì dal 14 settembre 1978 al 26 marzo 1981.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/999/

 

1979

日本名作劇場 赤い鳥のこころ; NIHON MEISAKU JEKIJO AKAI TORI NO KOKORO (I capolavori cinematografici del Giappone - Il cuore dell'uccello rosso), SHIN’EI DOGA.

Serie in cui, come nel caso di “Manga Kodomo Bunko”, ogni episodio fu assegnato a gruppi di animatori diversi. Secondo Colpi, Araki curò interamente l’episodio “Tora no ko Uchan” (Il tigrotto Wu); nel sito ufficiale non si fa riferimento a nessun episodio specifico e si segnala soltanto che il maestro si occupò di disegno e storyboard; ruoli che sembrano confermati anche dall’“Hikari”, in cui si annovera il maestro come genga, doga e, appunto, responsabile dello storyboard. La serie andò in onda dal febbraio al luglio del 1979.

 

花の子ルンルン HANA NO KO RUNRUN (LunLun, la bambina dei fiori), “Lulù, l’angelo dei fiori”, TOEI DOGA

La serie fu curata quasi interamente dalla Himeno che si occupò del character design, dei disegni e rivestì il ruolo di sakkan per alcuni episodi; troviamo Araki solo nella veste di disegnatore. Queste informazioni sono ricavate da Colpi e dal sito ufficiale; l’“Hikari” non prende in considerazione quest’opera. La serie andò in onda dal 9 febbraio del 1979 all’8 febbraio dell’80.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/runrun/

 

龍の子太郎 TATSU NO KO TARO (Taro il figlio del drago), TOEI DOGA.

Colpi ci dice che Araki e la Himeno furono tra i disegnatori; nel sito ufficiale del maestro si specifica che lui fu tra i key animators. Questo film, che stando a Colpi, raccolse moltissimi premi in Giappone e all’estero, uscì nel marzo del 1979.

 

新巨人の星II SHIN KYOJIN NO HOSHI II (Il nuovo “La stella dei Giants”II), “Tommy la stella dei Giants”, TMS.

Secondo Colpi Araki avrebbe lavorato ai disegni, oltre che come sakkan con la Himeno. Il ruolo di sakkan viene confermato anche dall’ “Hikari”, dal sito ufficiale del maestro e da quello della TMS (http://www.tms-e.com/library/old/tv/data/t_sin_kyojin_2.html); quest’ultimo precisa, però, che fu a fianco di Takao Kozai. Secondo “Anime News Network” (vedi http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/people.php?id=1637 ) Araki avrebbe lavorato anche al layout, ruolo che non viene menzionato nelle nostre fonti ufficiali. La serie, stando al sito della TMS, andò in onda dal 14 aprile 29 settembre del 1979.

 

ベルサイユのばら BERUSAIYU NO BARA (La rosa di Versailles), in Italia “Lady Oscar” o “Una spada per lady Oscar”, TMS.

Tutte le fonti ufficiali concordano: Araki rivestì il ruolo di character designer e di sakkan con la Himeno; è risaputo che Araki curasse maggiormente i personaggi maschili, la Himeno quelli femminili. “La rosa di Versailles” fu una delle poche serie ad avere un unico supervisore dei disegni (appunto la coppia Araki-Himeno) dall’inizio alla fine, creando grande uniformità nel disegno e nell’animazione. Nel 1993 Colpi la definì “probabilmente, la serie meglio disegnata nella storia degli anime televisivi”. Andò in onda dal 10 ottobre 1979 al 3 settembre 1980.
Per visualizzare la scheda in giapponese della TMS vai al sito: http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=312

 

1980-1981

宇宙伝説ユリシーズ31 UCHU DENSETSU YURISHIZU 31 (La leggenda di Ulisse 31 nell’universo), in Italia “Ulisse 31”, TMS/DIC.

Il sito di Araki e l’“Hikari” concordano: in questa coproduzione franco-giapponese Araki rivestì il ruolo di character designer e di direttore generale dell’animazione (Sou-Sakuga Kantoku), adattandosi ad uno stile più essenziale per avvicinarsi al gusto occidentale. Come scrive Colpi, (che sostanzialmente riporta gli stessi ruoli, anche se parla genericamente del secondo come di sakkan), siccome la serie era “destinata al mercato europeo, non avrebbe dovuto, secondo i progetti iniziali, essere trasmessa in Giappone; sennonché le proteste dei fan di Araki constrinsero TV Asahi a trasmetterlo nel 1988” (secondo il sito ufficiale del maestro dal febbraio all’aprile). Da Colpi e da “arakishingo.com” viene indicato come anno di produzione il 1980, mentre sull’“Hikari” si ascrive l’anime al 1981, anno in cui, comunque, fu mandato in onda per la prima volta in Francia.

 

1981-1982

ルパン8世RUPAN HASSEI (Lupin VIII), TMS/DIC.

Serie fantasma di cui esiste solo il film pilota, con Araki insieme alla Himeno come character designer e sakkan. Se sui ruoli Colpi e l'"Hikari" concordano (su “arakishingo.com” non sono riportati), sull’anno di produzione c’è qualche discrepanza. Per Colpi l’opera è del 1981, sul sito del maestro non è invece riportato l’anno; le altre fonti, compreso l’“Hikari”, concordano per 1982.

 

1982

***SHANSON NONO (Chansonne Nono- La canzone di Nono), TMS/DIC.

Questa “ennesima coproduzione nippofrancese” è segnalata da Colpi, che registra la coppia Araki-Himeno come character designer e sakkan. Non sono però riuscita a trovare nulla su questo lavoro, non segnalato neppure dal sito ufficiale del maestro. È noto che “Nono” sia il nome di uno dei personaggi di “Ulisse 31”: è il robot rosso che il protagonista regala al figlio Telemaco per il suo compleanno. Cercando sul web “Chansonne Nono” troviamo in prima battuta risultati di “You tube” che presentano “La Chanson de Nono”, una canzone “interpretata” proprio dal robottino di “Ulisse 31” con la voce di Jacques Ebner; il video (vedi http://www.youtube.com/watch?v=N2Jaigu4Ouk ), però, presenta solo pochissime immagini fisse del robot e della serie, oltre a foto del disco in 45 giri. Che esista un’animazione legata a questa canzone o a questo personaggio? Al momento non so dire niente di più preciso.

 

***ガジェット警部 GAJETTO KEIBU (L’ispettore Gadget), TMS/DIC.

Film pilota menzionato solo da Colpi, ma non presente tra quelli proposti sul sito ufficiale di Araki. Questi, stando sempre al critico, vi avrebbe svolto il ruolo di disegnatore e sakkan. L’opera è menzionata anche da “Burning blood” (http://www.burningblood.it/ ), anche se datata 1983, forse per un fraintendimento con la serie (appunto dell’83), che però non viene elencata.

 

***スペースアドベンチャーコブラCOBRA GEKIJOBAN (Le avventure spaziali di Cobra; meglio noto come “Space Adventure Cobra”) TMS.

Il titolo di questo film non è riportato né nell’elenco delle opere di Araki curato da Colpi né in quello dell’ “Hikari”. Il nome del maestro non compare neppure nello staff principale riportato dalla TMS o dai siti giapponesi che pubblicizzano il film. L’opera è comunque menzionata nel sito di Araki, in cui si legge che il maestro collaborò come key animator; il che sembra spiegare anche come mai il suo nome non compaia nell’elenco dello staff principale. Il film uscì il 3 luglio 1982.
Per visualizzare la scheda in giapponese della TMS vai al sito: http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=26 ; per visualizzare lo staff vai a http://www.moviesquare.jp/channel/catalog?c=cobth

 

銀河烈風バクシンガー GINGA REPPU BAKUSHINGA (Tempesta galattica Bakushinga; meglio noto con altri nomi liberamente tradotti come “Baxinger” o “Baxingar”, “Galactic stormiwind Baxinga”, “Cosmo Rangers”), INTERNATIONAL FILM PRODUCTION.

Anche quest’opera non compare nell’elenco riportato da Colpi, ma è presente sul sito ufficiale di Araki e nell’“Hikari”; entrambe queste fonti concordano nell’attribuire al maestro l’animazione della sigla di apertura e chiusura della serie. Ciò viene sostanzialmente si ritrova anche nel Wikipedia giapponese (http://ja.wikipedia.org/wiki/%E9%8A%80%E6%B2%B3%E7%83%88%E9%A2%A8%E3%83%90%E3%82%AF%E3%82%B7%E3%83%B3%E3%82%AC%E3%83%BC ), che attribuisce il lavoro alla coppia Araki-Himeno e alla Araki Production, ma viene circoscritto al solo opening. La casa di produzione è stata ricavata dall’“Hikari”, confermata proprio dalle sigle di apertura e chiusura della serie (vedi http://www.youtube.com/watch?v=Dz5PrnCFTw8 e http://www.youtube.com/watch?v=L4xAorl-Zqk ). La serie andò in onda dal luglio dell’82 al marzo 1983.

 

わが青春のアルカディア 無限軌道SSX WAGA SEISHUN NO ARUKADEIA - MUGEN KIDO SSX (L’Arcadia della mia giovinezza -L’orbita infinita dell’SSX), “Capitan Harlock – Orbita SSX”, TOEI DOGA.

Lo staff che realizzò questa serie fu in gran parte lo stesso del film “Waga seishun no Arukadia" (L’Arcadia della mia giovinezza). Sia Colpi che il sito ufficiale concordano: Araki collaborò in veste di sakkan sotto la guida di Kazuo Komatsubara. L'"Hikari" non menziona quest'opera. La serie andò in onda in Giappone dall’ottobre del 1982 al marzo del 1983.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://shop.anime-bb.com/anime/_item/item025099_0000.htm

 

1983

ガジェット警部 GAJETTO KEIBU (L’ispettore Gadget), TMS/DIC.

Araki fu sakkan di alcuni episodi (Colpi); tale ruolo è confermato da “Arakishingo.com”, anche se l’opera è collocata al 1990, visto che in Giappone la serie andò in onda dall’agosto al settembre di quell’anno.

 

愛してナイト AI SHITE NAITO (Amami, mio cavaliere), in Italia “Kiss me Licia”, TOEI DOGA.

Secondo Colpi, inizialmente la serie doveva essere affidata totalmente alla direzione di Araki, che in realtà fece il sakkan solo di pochi episodi, ruolo confermato anche dal sito ufficiale. La serie, non presa in considerazione dall’ “Hikari”, andò in onda dal primo marzo 1983 al 24 gennaio 1984.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/aishite_knight/

 

***キャッツ・アイKYATTSU AI (Cat’s Eye), in Italia “Occhi di gatto”, TMS.

Quest’opera, spesso ricordata nei tributi e nei siti italiani dedicati al maestro Araki, non è in realtà menzionata né dall’“Hikari” né da “Arakishingo.com”. Colpi la elenca rapidamente dicendo che il maestro vi lavorò marginalmente al layout. La prima serie andò in onda dall’11 luglio 1983 al 26 marzo 1984; la seconda dall'8 ottobre 1984 all'8luglio del 1985; entrambe sono state prodotte nel 1983.
Per visualizzare le schede in giapponese della TMS vai a: http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=27 e a http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=28

 

1984

ルパン三世 PART III, RUPAN SANSEI PART III (Lupin III-parte III), in Italia “Lupin, l’incorreggibile Lupin”, TMS.

Araki fu sakkan di alcuni episodi, ma il suo stile dovette adattarsi molto a quello di Monkey Punch. La serie, stando al sito ufficiale della TMS, andò in onda dal 3 marzo 1984 al 25 dicembre1985 (vedi http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=331 ), mentre sul sito del maestro viene indicato genericamente il settembre 1985 come data di chiusura; probabilmente, è da prendere per buona l’informazione data dalla TMS, che pare sostanzialmente confermata da altre fonti autorevoli (vedi sotto). Colpi, che aveva inserito quest’opera tra quelle del 1983, sembra aver fornito un’informazione errata; altre fonti, tra cui l’“Hikari” (che comunque segnala genericamente solo l’anno di uscita), concordano infatti per il 1984 e nel complesso confermano le date di messa in onda della TMS, anche se con lievi divergenze. Secondo il sito http://www.lupinencyclopedia.com/anime/third_series , ad esempio, la serie sarebbe iniziata il 3 marzo ma terminata il 24 dicembre. Nessuna corrispondenza è stata trovata per quelle voci che vorrebbero Araki come un character designer della serie, ruolo che nella scheda della TMS non viene indicato, ma che comunque non è menzionato sul sito ufficiale di Araki come tra quelli da lui rivestiti in questa serie. Da segnalare che su alcuni siti (che forse si sono “contagiati” l’uno con l’altro, perché le informazioni sono sempre le stesse) è stata fatta molta confusione sulle serie di Lupin da attribuire ad Araki. In alcuni casi è stato riportato il corretto titolo in giapponese della terza serie, traslitterato imprecisamente in SHIN LUPIN SANSEI e attribuito al 1977 come se si trattasse della seconda serie, alla quale, per lo meno stando alle nostre fonti ufficiali, Araki non ha partecipato. Per avere corrette informazioni in inglese sulle varie serie di Lupin puoi andare a http://www.lupinencyclopedia.com/anime .

 

とんがり帽子のメモル TONGARIBOSHI NO MEMORU (Memole dal berrettone), “Memole dolce Memole”, TOEI DOGA.

Su “Arakishingo.com” il nostro è segnalato come sakkan, ma Colpi ci ricorda che il lavoro fu svolto più che altro dalla Himeno. Straordinari, in questa serie andata in onda dal 3 marzo 1984 a quello dell’anno successivo, i fondali ad acquarello di Tsuchida. Colpi aveva annoverato questo cartone tra quelli dell’83, ma evidentemente si tratta di un errore, visto che sia la scheda della Toei che il sito ufficiale del maestro concordano con l’anno di uscita, anche se, secondo il suo sito ufficiale, la serie sarebbe iniziata ad aprile. L’“Hikari” non la prende in considerazione. Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/memoru/

 

名探偵ホームズ MEITANTEI HOMUZU (Il famoso investigatore Holmes), in Italia “Il fiuto di Sherlock Holmes”, TMS per RAI.

Questa serie nata da una coproduzione tra TMS e RAI e avviata sotto la regia di Miyazaki nell’estate del 1981 “s’interruppe nel settembre dell’anno successivo per le numerose insolvenze della nostra TV di stato” (Colpi) e fu ripresa nell’84 “senza più Miyazaki” (ibidem). Araki si occupò dello storyboard di alcuni episodi; ruolo confermato da “Arakishingo.com”. La serie andò in onda in Giappone dal 6 novembre 1984 al 20 maggio 1985.
Per visualizzare la scheda in giapponese della TMS vai al sito: http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=31

 

ガラスの仮面 GARASU NO KAMEN (La maschera di vetro), “Il grande sogno di Maya”, EIKEN.

Colpi e “Arakishingo.com” concordano: Araki curò la dinamica della sigla di apertura, mai vista integralmente in Italia. L’“Hikari” non si preoccupa di segnalare la serie, che comunque andò in onda dall’aprile al settembre del 1984.

 

ヒースクリフ HISUKURIFU (Heatchcliff), in Giappone in realtà conosciuto come キャッツ&カンパニー KYATTSU & KANPANI (Cat’s & company), in Italia “Isidoro”, DIC/ICC/FRS.

Opera segnalata da Colpi, ma non dal sito ufficiale di Araki, forse perché indirizzata al mercato occidentale; pare sia andata in onda in Giappone solo molti anni dopo: dal 4 aprile 1996 al 26 marzo dell’anno successivo ( vedi http://kanemoto.mydns.jp/~seiyuu/title812.html ). La partecipazione di Araki e della Araki Production è comunque indubbia e segnalata anche dai titoli di coda del cartone (vedi: http://www.youtube.com/watch?v=ZfQWlKgP2f8). Il maestro lavorò dunque come disegnatore e sakkan.

 

***少年ケニア SHONEN KENIA (Il ragazzo del Kenya), distribuito dalla TOEI DOGA dovrebbe essere stato prodotto sempre dalla TOEI insieme alla KADOKAWA HARUKI CORPORATION

(vedi http://www.jtnews.jp/cgi-bin/rv_15376.html ). Film uscito nel marzo 1984, elencato nel sito ufficiale del maestro, ma non menzionato né da Colpi né dall’“Hikari”. Araki vi avrebbe partecipato in veste di key animator.

 

1985

はーい ステップジュン HAI! STEPPUJUN (Eccomi! Stepjun), in Italia “Juny peperina inventa tutto”, TOEI DOGA.

Araki svolse il ruolo di disegnatore e sakkan di alcuni episodi (Colpi); sul sito ufficiale del maestro è segnalato solo il secondo. La serie andò in onda dal 10 marzo 1985 al 1 dicembre 1986.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/step_jun/

 

1986

アモン・サーガ AMON SAGA (La saga di Ammone); SENTES STUDIOS per una coproduzione rilasciata da MITSUBISHISHOJI CO.-TOEI VIDEO CO.- TOHOKUSHINSHA FILM.

Secondo Colpi, Araki, oltre a supervisionare i disegni, fu un vero e proprio supervisore dei sakkan, tra i quali c’era anche la Himeno (fu probabilmente, in sostanza, un Sou Sakuga Kantoku).
-In altri termini-, scrive Colpi – oltre ai normali sakkan di ogni anime, nello staff fu istituita anche la figura di un “sakkan dei sakkan”, appunto nella persona di Araki-. Dal sito ufficiale del maestro, dall’“Hikari” e dai titoli di coda del film ( vedi http://www.youtube.com/watch?v=ql1IDc0HwqA ) si evince inoltre che Araki e la Himeno si occuparono anche del character design, ruolo che, stando a Colpi, fu comunque in parte rivestito anche da Yoshitaka Amano, disegnatore e illustratore del fumetto da cui venne tratta la serie. Sull’“Hikari” e nell’ending segnalato sopra (dal quale è stata integrata anche la casa di produzione), il maestro viene inoltre segnalato come genga. Il film uscì nel luglio 1986.

 

***OKUBYONA BINASU (Timida Venere), VICTOR.

Di quest’opera, segnalata da Colpi, ma non citata nel sito ufficiale del maestro, non sono riuscita a trovare alcuna traccia né fonte a riguardo. Colpi ci dice comunque che si tratta di un OAV che ebbe Araki e la Himeno come disegnatori e sakkan, nonché character designer con Hiroyuki Kitakubo.

 

***アメリカン・ラビットの冒険AMERICAN RABITTO (The Adventures of the American Rabbit), TOEI DOGA per ATLANTIC.

Altro lavoro segnalato da Colpi, ma non dal sito ufficiale di Araki né dall’“Hikari”. Si Tratta di una coproduzione cinematografica nippoamericana, che vide Araki nella veste di disegnatore, ma costretto “ad adattarsi alle esigenze di uno stile lineare e povero” (Colpi).

 

メイプルタウン物語 MEIPURUTAUN MONOGATARI (Storie di Mapletown), in Italia “Maple town, un nido di simpatia”, TOEI DOGA.

Per Colpi Araki fu sakkan e si occupò del del disegno di pochi episodi; “Arakishingo.com” conferma il primo ruolo; l’“Hikari” non prende l’opera in considerazione. La serie andò in onda dal 19 gennaio 1986 all’11 gennaio 1987.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/mapletown/

 

***YANGU ASUTORONOTSU (Young Astronauts), TOEI DOGA per MARVEL.

Film pilota segnalato da Colpi, ma non presente sul sito ufficiale del maestro. Araki curò i disegni di alcune scene. Non sono riuscita a trovare altre informazioni a riguardo.

 

***G.I. JOE –A REAL AMERICAN HERO, in Italia “G.I. Joe”, TOEI DOGA per TAKARA.

Film sul “vero eroe americano”, riportato solo da Colpi, che lo definisce “insipido tanto nei contenuti quanto nei disegni”. Araki lavorò come disegnatore, adattando il suo stile a quello dei comics statunitensi.

 

聖闘士星矢 SEINTO SEIYA (Conosciuto a livello internazionale come “Saint Seiya” il titolo può essere tradotto come “Seiya il santo” ma anche come “Seiya il sacro guerriero”, espressione forse più vicina al temine giapponese “seinto”), in Italia “I Cavalieri dello Zodiaco”, TOEI DOGA.

Araki fu character designer oltre che disegnatore e sakkan di molti episodi con la Himeno. Tutte le fonti ufficiali concordano, anche se il ruolo di semplice disegnatore viene precisato solo da Colpi. La serie andò in onda ogni sabato dall’11 ottobre 1986 al primo aprile 1989.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/seiya/

 

1987

聖闘士星矢 SEINTO SEIYA (Saint Seiya/Seiya il santo o, come si diceva nella nota precedente, il sacro guerriero), in Italia “I Cavalieri dello Zodiaco – La dea della discordia” TOEI DOGA.

Araki svolse i ruoli di character designer, disegnatore e sakkan con la Himeno. Questi tre ruoli, ridotti a due su “Arakishingo.com” e sull’“Hikari” (di nuovo non viene menzionato quello di semplice disegnatore) sono confermati dallo staff presente sulla videocassetta originale del film, edita per la prima volta in Italia dalla Granata Press. Il film uscì in Giappone nel luglio del 1987.

 

1988

聖闘士星矢 神々の熱き戦い SEINTO SEIYA-KANIGAMI NO ATSUKI TATAKAI (Saint Seiya –La guerra ardente degli dei), in Italia “I Cavalieri dello Zodiaco – L’ardente scontro degli dei”, TOEI DOGA.

Araki fu character designer e sakkan con la Himeno, che si occupò anche dei disegni. Tali ruoli, oltre ad essere quelli menzionati da “Arakishingo.com” e dall’“Hikari”, sono anche confermati dallo staff presente sulla videocassetta originale del film, edita per la prima volta in Italia nel 1994 dalla Granata Press. Il film uscì nel marzo 1988.

 

聖闘士星矢真紅の少年伝説 SEINTO SEIYA-SHINKU NO SHONEN DENSETSU (Saint Seiya - La leggenda dei giovani scarlatti), “I Cavalieri dello Zodiaco – La leggenda dei guerrieri scarlatti” TOEI DOGA.

Araki si occupò del character design e lavorò come sakkan con la Himeno, che curò anche parte dei disegni. Tali ruoli, oltre ad essere quelli menzionati da “Arakishingo.com” e dall’“Hikari”, sono anche confermati dallo staff presente sulla videocassetta originale del film, edita per la prima volta in Italia nel 1994 dalla Granata Press. Il film uscì nel luglio del 1988.

 

***聖剣秘話サガ! 野望の序曲SEIKEN HIWA SAGA! YABO NO JOKYOKU (La traduzione dovrebbe essere: “La storia mai raccontata dell’attacco di Saga! L’inizio dell’ambizione”), racconto illustrato pubblicato su “Jump Gold Selection”, seconda edizione speciale della “Weekly Shonen Jump” edita da SHUEISHA .

Anche se non si tratta di un’opera di animazione, ma di semplici illustrazioni (comunque inedite ed a corollario di un racconto), mi sono sentita in dovere di segnalarla, per tentare di essere il più possibile esaustiva nell’elencazione di quanto realizzato da Araki. Si può avere una presentazione esaustiva di questo lavoro e vedere le immagini realizzate per l’occasione da Araki e dalla Himeno su “icavalieridellozodiaco.net” (vedi http://www.icavalieridellozodiaco.net/Archivi/Artbooks/Jgs/sstories.htm e http://www.icavalieridellozodiaco.net/Informazioni/articoli/jumpbook.htm ). Come si legge nelle pagine menzionate, si tratta di “brevi storie presentate nei tre numeri della rivista Jump Gold Selection, scritte dal regista dell'anime”, in questo caso Takao Koyama, “ed illustrate dalla coppia Araki-Himeno (storie 2 e 3) e da Nobuyoshi Sakasado (storia 1). Le storie sono raccontate in stile romanzo, quindi alternando dialoghi e descrizioni, e ciascuna è accompagnata da quattro o cinque illustrazioni”. Né Colpi né il sito ufficiale del maestro ne parlano, plausibilmente, perché si tratta di poche illustrazioni, probabilmente ritenute “tra le tante” create dal maestro a corredo di un’opera come “Saint Seiya”, famosa come anime e manga, ma non certo come romanzo. È possibile vedere le illustrazioni e leggere la storia in italiano, tradotta da Roberto Branca (Shiryu) dalla versione francese di Ludovic Gottigni con il titolo “La storia segreta di Capricorn”, alle pagine menzionate. Il volume è uscito il 9 novembre 1988.

 

1989

風魔の小次郎 FUMA NO KOJIRO (Kojiro dei Fuma), in Italia “Kojiro – Lo spirito del vento”, ANIMATE FILM per SONY.

Araki curò il character design con la Himeno; tale ruolo è l’unico indicato da “Arakishingo.com”, ma, stando a Colpi, la coppia lavorò anche ai disegni e all’animezione delle sigle nella veste di sakkan; quest’ultima mansione viene confermata dall’“Hikari”. Non sono riuscita a ritrovare con sicurezza la data di uscita dell’OAV, non riportata nel sito ufficiale del maestro, che si limita a indicare l’anno; secondo “Anime News Network” aggiornato al 21 novembre 2012 sarebbe il 1 giugno del 1989 (vedi http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/anime.php?id=6574 )

 

***聖闘士星矢最終聖戦の戦士たちSAINT SEIYA SAISHÛSEISEN NO SENSHI-TACHI (Saint Seiya: I combattenti dell'ultima Guerra Sacra), “I Cavalieri dello Zodiaco – L’ultima battaglia), TOEI DOGA.

Araki e la Himeno rimangono i nomi ufficiali al character design, ma il supervisore dei disegni questa volta è Masahiro Naoi. Non a caso questo film non viene segnalato né da Colpi né dal sito ufficiale del maestro né dall’“Hikari”. Ho ricavato le informazioni date dalla videocassetta della Dynamic del 1996. Il film uscì nel marzo del 1989 come si deduce dal sito della Toei (http://www.toei-anim.co.jp/lineup/gen/1980-1989/# )

 

***ブライBURAI, prodotto da RIVERHILLSOFT/PANDORA BOX/ARAKI PRODUCTION.

Opera appena nominata da Colpi, ma non presente sul sito ufficiale del maestro, che si preoccupa di elencare soprattutto opere di animazione e di graphic novel. Altre segnalazioni di questo lavoro provengono da “Burning Blood” (http://www.burningblood.it/dossier/araki02.html ), che però lo circoscrive al 1993, e da “icavalieridellozodiaco.net” (vedi http://www.icavalieridellozodiaco.net/archivi/Extra/burai.htm ).
Stando al “Wikipedia” giapponese (vedi http://ja.wikipedia.org/wiki/BURAI del 16 agosto 2012), si tratta in realtà di una serie di videogiochi di ruolo composta da due capitoli. Il primo fu rilasciato tra novembre e dicembre del 1989 per le piattaforme giapponesi PC88 e PC98, convertito poi nell’aprile del 1990 per i sistemi MSX e TOWNS. Successivamente questo primo capitolo con il titolo ゲーム:ブライ八玉の勇士伝説 BURAI - YATSUDAMA NO YUSHI DENSETSU ( Burai –I leggendari guerrieri delle otto sfere) venne convertito per le piattaforme “PC Engine CD-ROM2” (9 agosto 1991); “Sega Mega Drive” (10 settembre 1992) e “Super Nintendo Entertainment System”(14 gennaio 1993). Il secondo capitoloゲーム:ブライ下巻完結編 BURAI - GEKAN KANKETSU HEN (Burai - La vendetta dell’imperatore delle tenebre) è stato rilasciato nel dicembre 1990 per PC 98, nel maggio del 1991 per TOWNS e nel novembre 1992 per MSX. Anche questo capitolo con il titolo di ゲーム:ブライ2 闇皇帝の逆襲 GEMU: BURAI 2 YAMI KOTEI NO GYAKUSHU (L’imperatore delle tenebre colpisce ancora) fu convertito per la piattaforma “PC Engine Super CD-ROM2” e rilasciato il 18 dicembre 1992.
Shingo Araki e Michi Himeno lavorarono come key animator e si occuparono del character design di entrambe le versioni. Ciò viene confermato dalla lettura del retrocopertina originale del videogioco (vedi http://www.vgmuseum.com/scans/scans3/buraialt-back.jpg oltre alla foto presente in questo sito), oltre che dalla visione di entrambi i capitoli del videogioco stesso nella versione PC Engine e “PC Engine Super CD-ROM2” presenti su “You tube” (vedi http://www.youtube.com/watch?v=A9dI4ZbFEjc e http://www.youtube.com/watch?v=ar1y6RSTdK0&feature=relmfu ); nei titoli di testa di quest'ultimi la “Araki Production” appare subito come una delle coproduttrici, e il tratto del maestro si mostra nel suo stile più puro inconfondibile. Stando sempre sia a “Wikipedia” che a “Burning Blood”, il maestro avrebbe curato insieme alla Himeno le illustrazioni dei due romanzi legati alla serie di videogiochi che si sarebbero usciti dal ’92 al ’94 (vedi all’anno 1992).

 

***女神! 大いなる愛 MEGAMI! OINARU AI ( Il grande amore della dea ), racconto illustrato pubblicato su “Jump Gold Selection”, terza edizione speciale della “Weekly Shonen Jump” edita da SHUEISHA .

Siamo di nuovo di fronte a “semplici” illustrazioni di un racconto inedito, ma che di nuovo segnalo, per cercare di rendere la trattazione delle opere più completa possibile. Si può avere una presentazione esaustiva di questo lavoro e vederne le immagini grazie a “icavalieridellozodiaco.net” (vedi http://www.icavalieridellozodiaco.net/Archivi/Artbooks/Jgs/sstories.htm e http://www.icavalieridellozodiaco.net/Informazioni/articoli/jumpb2.htm ). Come si legge nelle pagine menzionate, si tratta di “brevi storie presentate nei tre numeri della rivista Jump Gold Selection, scritte dal regista dell'anime”, in questo caso Yoshiyuki Suga, “ed illustrate dalla coppia Araki-Himeno (storie 2 e 3) e da Nobuyoshi Sakasado (storia 1). Le storie sono raccontate in stile romanzo, quindi alternando dialoghi e descrizioni, e ciascuna è accompagnata da quattro o cinque illustrazioni”. Né Colpi né il sito ufficiale del maestro ne parlano, plausibilmente perché si tratta di poche illustrazioni, probabilmente ritenute “tra le tante”, create dal maestro a corredo di un’opera come “Saint Seiya”, famosa come anime e non certo come romanzo. È possibile vedere le illustrazioni e leggere la storia in italiano con il titolo “Il grande amore di Atena”, alle pagine menzionate. Il volume è uscito il 19 aprile 1989.

1990

***ベルサイユのばら 生命あるかぎり愛して BERUSAIYU NO BARA SEIMEI ARU KAGIRI ASHITE (La rosa di Versailles – Ti amerò fino a quando vivrò), TMS.

Ho scovato questo film, non segnalato né da Colpi né dal sito ufficiale di Araki né tantomeno dall’“Hikari”, sul sito della TMS (vedi http://www.tms-e.com/search/index.php?pdt_no=313 ) ed è possibile ritrovarlo su varie altre pagine di cinema del Sol Levante; Araki vi è segnalato come sakkan, anche se è noto che i suoi rapporti con la TMS terminarono nell’84 con la serie su Sherlock Holmes. Nell’introduzione alla scheda della TMS si fa riferimento ai destini incrociati di Oscar Francois, Maria Antonietta e Hans Axel von Fersen e, in particolare, al loro primo incontro avvenuto nel 1773 durante un ballo in maschera. Che si tratti di una riproposizione di puntate della serie che ruotano intorno a quell’episodio, a quei personaggi e quindi le nostre fonti di riferimento non l’hanno menzionato? Da quello che ho dedotto, cercando un po’ per il web, pare proprio di sì: sul sito messicano http://www.animerate.net/anime2745,1,12,0 si riesce a trovare proprio la scheda di “Versailles No Bara: Seimei Aru Kagiri Aishite”, alla fine della quale si legge: “Questo film è conosciuto come episodio 41, è una sintesi di tutta la serie in formato movie”. La pellicola dura 90 minuti ed è uscita il 19 maggio 1990.

 

風魔の小次郎聖剣戦争篇 FUMA NO KOJIRO-SEIKEN SENSOHEN (Kojiro dei Fuma-I capitoli della guerra della spada magica), “Kojiro – La guerra per le spade sacre”, ANIMATE FILM per SONY.

Per Colpi Araki si occupò del character design e delle sigle con la Himeno. Sul sito ufficiale del maestro e sull’“Hikari” viene confermato il ruolo di character designer e si segnala genericamente quello di sakkan. Non sono riuscita a ritrovare con sicurezza la data di uscita dell’OAV, non riportata nel sito ufficiale del maestro, che si limita a indicare l’anno; secondo “Anime News Network” del 5 agosto 2012 sarebbe il 21 settembre del 1990 (vedi http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/anime.php?id=6575 )

 

***楳図かずおの呪い UMEZU KAZUO NO NOROI (La maledizione di Kazuo Umezu), TAKAHASHI ST.

Raccolta di OAV menzionata da Colpi, ma non dal sito ufficiale del maestro né dall’“Hikari”. Che Araki vi svolse il ruolo di sakkan se non addirittura quello di supervisore generale dell’animazione sembrerebbe comunque confermato da qualche altra pagina del Sol Levante (vedi ad esempio: http://www.allcinema.net/prog/show_c.php?num_c=88565 ) La data di uscita, stando alla fonte appena citata e riscontrabile in molte altre giapponesi, è il primo marzo 1990.

 

1991

インフェリウス惑星戦史外伝コンディショングリーン INFERIUSU WAKUSEI SENSHI GAIDEN KONDISHON GURIN (La storia non ufficiale della guerra planetaria Inferius-Condition Green), HERO.

Serie di tre OAV fantascientifici, che fu curata dalla coppia Araki-Himeno unicamente nel character design (sia Colpi che “Arakishingo.com” sono d’accordo). La data di uscita, genericamente indicata sul sito ufficiale del maestro con gli anni 1991-1992, è comunque ricavabile da varie pagine web del Sol Levante, che sembrano concordare tutte per il 29 novembre 1991 (vedi ad es. http://www.allcinema.net/prog/show_c.php?num_c=235616 ).

 

***ラゴンフィストDRAGON FIST, AGENCY 21 per TOSHIBA EMI.

OAV fantascientifico “in cui si combatte a colpi di karate” (Colpi), non menzionato nel sito ufficiale del maestro né, tantomeno, dall’“Hikari”. Araki vi svolse il ruolo di character designer con la Himeno. La data di uscita dovrebbe essere il 20 marzo 1991 (vedi http://movie.douban.com/subject/5968907/ ).

 

横山光輝三国志 MITSUTERU YOKOYAMA SANGOKUSHI (Il romanzo dei tre regni di Mitsuteru Yokoyama), SHIN’EI DOGA.

Araki insieme alla Himeno curò il character design (“Hikari” e “Arakishingo.com”); secondo Colpi, fu anche sakkan di alcuni episodi. La serie andò in onda dall’ottobre del 1991 al settembre 1992.

 

1992

バビル2世 BABIRU NISEI (Babil Junior), in Italia “Babil Junior – La leggenda”, J. C. STAFF per SOHBI-HIKARI.

“Arakishingo.com” e il dvd originale della “Dynamic” sono concordi nell’indicare Araki come responsabile del character design insieme alla Himeno. Secondo Colpi, fu anche illustratore di copertine di video, LD e CD, che, effettivamente, appaiono molto belle e contraddistinte dal suo tratto, che imprime ai personaggi dinamismo e sensualità. L’“Hikari” sembra precisare, però, il ruolo di character designer con quello di meinkyarakutadezain: da quanto ho dedotto, dovrebbe trattarsi sempre del ruolo di character designer, rivestito principalmente da una o più persone (nel nostro caso Araki e la Himeno), che dirigono il lavoro per l’elaborazione dei personaggi e magari curano quelli principali o certi aspetti più importanti, avvalendosi comunque dell’opera di altri collaboratori (di solito di quella del Sabu kyarakutādezain, cioè il sotto-character designer).
La data di uscita, non riportata dal sito ufficiale del maestro, dovrebbe essere il 21 agosto 1992 (vedi http://d.hatena.ne.jp/nuryouguda/20110212/1297510507 )

 

風魔の小次郎 最終章 FUMA NO KOJIRO- FUMA HANRANHEN (Kojiro dei Fuma- Il capitolo della rivolta dei Fuma), in Italia “Kojiro – La ribellione dei Fuma”, ANIMATE FILM per SONY.

Si tratta di un OAV della durata di cinquanta minuti, che costituisce l’episodio finale della saga di Kojiro. Per Colpi, Araki vi svolse il compito di character designer e di sakkan delle sigle con la Himeno. “Arakishingo.com” menziona solo il primo ruolo; l’“Hikari” li menziona entrambi genericamente, senza tirare in ballo le sigle. Non sono riuscita a ritrovare con sicurezza la data di uscita, non riportata nel sito ufficiale del maestro, che si limita a indicare l’anno; secondo “Anime News Network”, consultato il 21 novembre 2012, (vedi http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/anime.php?id=6576 ), sarebbe il 21 novembre del 1992 e pare confermata anche da altri siti del Sol Levante (vedi ad es: http://www.amazon.co.jp/%E9%A2%A8%E9%AD%94%E3%81%AE%E5%B0%8F%E6%AC%A1%E9%83%8E-%E6%9C%80%E7%B5%82%E7%AB%A0-%E9%A2%A8%E9%AD%94%E5%8F%8D%E4%B9%B1%E7%AF%87-Laser-Disc/dp/B00005L367 )

 

***覇竜の神座 ―BURAI外伝, HA RYU NO KANZA – BURAI GAIDEN (traduzione potrebbe essere “La supremazia di Kanza del drago” oppure “Kanza la supremazia del drago”), editore SHOGAKUKAN

Opera che non compare sul sito ufficiale del maestro, forse perché si tratta di un qualcosa che esce dai canoni dell’animazione di serie, film o OAV. Colpi non la elenca tra le opere, ma accenna al progetto del videogioco “Burai”. La segnalazione del romanzo, menzionato con l’unico nome di “Burai” e circoscritto al solo 1993, viene da “Burning Blood” dell'8 dicembre 2012 (http://www.burningblood.it/dossier/araki02.html ) oltre che da “icavalieridellozodiaco.net” (vedi http://www.icavalieridellozodiaco.net/archivi/Extra/burai.htm ) in cui si parla genericamente di nove romanzi o di un manga in nove numeri. L’“Hikari” riporta questo titolo ascrivendolo al 1993, data in cui, stando alle informazioni tratte da fonti non ufficiali, dovrebbe essere stata conclusa la pubblicazione.
Abbiamo già parlato del videogioco, la cui serie cominciò nel 1989. Grazie al “Wikipedia” giapponese (vedi http://ja.wikipedia.org/wiki/BURAIdel 21 novembre 2012) sappiamo che a questa, nel 1992, si legò il primo romanzo in due volumi di Takeo Iijima dal titolo in questione. Araki e la Himeno ne curarono le illustrazioni, come confermato dai volumi e dalle loro copertine originali, in cui i nomi della coppia compaiono in prima pagina proprio nella veste di illustratori (vedi immagini correlate in questo sito). Stando ancora al Wikipedia giapponese il romanzo sarebbe uscito sul mensile “PC Engine” dal gennaio 1992 all’aprile 1993.

 

***ブライBURAI, editore SHOGAKUKAN.

Opera che, come la precedente, non compare sul sito ufficiale del maestro né nell’elenco stilato da Colpi, che però segnala il videogame. L’“Hikari” la menziona in una sezione separata dalle opere di animazione. Si tratta di un secondo romanzo, legato al videogioco dell’1989, la cui segnalazione ci viene sempre da “Burning Blood” dell'8 dicembre 2012 (http://www.burningblood.it/dossier/araki02.html ), che inserisce, tra le opere del maestro all’anno 1993, il titolo “Burai romanzi e videogioco”, senza specificare altro; più informazioni si hanno da “icavalieridellozodiaco.net” (vedi http://www.icavalieridellozodiaco.net/archivi/Extra/burai.htm ) che specifica che si tratta di nove romanzi o di un manga in nove numeri.
Grazie ancora al “Wikipedia” giapponese (vedi http://ja.wikipedia.org/wiki/BURAI consultato il 16 agosto 2012), da cui abbiamo tratto le prime essenziali informazioni su “Burai”, sappiamo che, sempre nel 1992, fu edito un secondo romanzo di Takeo Iijima, in dieci volumi proprio dal titolo “Burai”. Araki e la Himeno ne curarono le illustrazioni, come confermato dai volumi e dalle loro copertine originali, in cui i nomi della coppia compaiono in prima pagina proprio nella veste di illustratori (vedi immagini correlate). Il tratto della copertina è comunque inconfondibile. Affidandoci ancora al Wikipedia giapponese, il romanzo sarebbe uscito dall’ottobre del 1992 all’agosto 1994.

 

1993

蒼き伝説 シュート! AOKI DENSETSU SHOOT!, (la traduzione dovrebbe essere: “Leggenda della gioventù: tira!), in Italia “Alè alè alè O-O”, TOEI DOGA.

Araki fu character design con la Himeno e sakkan. Il primo ruolo viene indicato sia dalla scheda della Toei (vedi sotto), sia da “Arakishingo.com”, sia dall’“Hikari”, che però lo ridefinisce in meinkyarakutadezain. La seconda mansione, non presa in considerazione dalla Toei, è però confermata dalle altre due fonti. La serie fu mandata in onda dal 7 novembre del 1993 al 25 dicembre del 1994.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/shoot/

 

1994

蒼き伝説 シュート! AOKI DENSETSU SHOOT! (movie), (la traduzione dovrebbe essere: “Leggenda della gioventù: tira!)TOEI ANIMATION.

L'"Hikari" e “Arakishingo.com” concordano: Araki svolse il ruolo di character design e sakkan. Il film uscì nel dicembre del 1994.

 

1996

ゲゲゲの鬼太郎 GEGEGE NO KITARO (letteralmente: Kitaro di cra cra cra, ma meglio denominato come kitaro dei cimiteri), TOEI DOGA.

Tutte le fonti sembrano per lo più concordare: sul sito della Toei (vedi sotto), Araki si occupò del characterdesign con la Himeno; “Arakishingo.com” lo segnala inoltre come sakkan, ruolo che, sull’“Hikari”, viene indicato come vero e proprio Sou Sakuga Kantoku, cioè colui che sovrintende e revisiona il lavoro di tutti i sakkan (una sorta di “animatore capo” o “regista di animazione”). Sempre dall’“Hikari”il ruolo di character designer viene ridefinito come meinkyarakutadezain, che, come abbiamo detto a proposito di “Babil” del ’92 e di “Aoki densetsu shoot!” del ’93, è ad esso assimilabile.
Nel sito della Toei si legge che la serie andò in onda ogni domenica dal 7 gennaio 1996 al 29 marzo 1998.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/kitaro_4th/
Per visualizzare il sito in giapponese dedicato a Kitaro dalla Toei vai a: http://www.toei-anim.co.jp/tv/kitaro/

 

ゲゲゲの鬼太郎 大海獣 GEGEGE NO KITARO: DAIKAIJU – movie (Kitaro di cra cra cra/kitaro dei cimiteri: il grande mostro marino), TOEI DOGA.

Araki fu character designer e sakkan. I ruoli sono confermati negli stessi termini sia dall’“Hikari” che da “Arakishingo.com”. Il film uscì nel luglio 1996.
Per visualizzare il sito in giapponese dedicato a Kitaro dalla Toei vai a: http://www.toei-anim.co.jp/tv/kitaro/

 

金田一少年の事件簿 KINDAICHI SHOUNEN NO JIKENBO – movie- (Le indagini del giovane Kindaichi) TOEI DOGA.

Film presente tra quelli elencati dal sito ufficiale del maestro e dall’“Hikari”, ma sul quale sono riuscita a ricavare ben poche altre notizie, visto che anche il sito della Toei dedica pagine più che altro alla serie e si limita a elencarlo tra le opere del 1996 (vedi http://www.toei-anim.co.jp/lineup/gen/1990-1999/# ).
Sia “Arakishingo.com” che l’“Hikari” registrano comunque i ruoli di character designer e di sakkan. Il film uscì nel dicembre 1996.

 

1997

ゲゲゲの鬼太郎妖怪特急!まぼろしの汽車 GEGEGE NO KITARO: YOKAI TOKKYU! MABOROSHI NO KISHA – movie, (Kitaro di cra cra cra/kitaro dei cimiteri: Yokai express! Il treno fantasma), TOEI DOGA.

Entrambe le fonti ufficiali (“Hikari” e “Arakishingo.com”) concordano: Araki lavorò in veste di character designer e sakkan. Il film uscì nel luglio 1997.
Per visualizzare il sito in giapponese dedicato a Kitaro dalla Toei vai a: http://www.toei-anim.co.jp/tv/kitaro/

 

金田一少年の事件簿 KINDAICHI SHOUNEN NO JIKENBO (Le indagini del giovane Kindaichi) TOEI DOGA-DENTSU INC.-YOMURI TV.

Nel sito della Toei si legge che Araki lavorò come characher designer insieme a Michi Himeno e Hidemi Kubo; nel suo sito ufficiale il maestro è segnalato anche come sakkan. L’“Hikari” non prende in considerazione la serie. Sempre il sito della Toei ci dice che la serie andò in onda ogni lunedì sera dal 7 aprile 1997 all’11 settembre 2000 (vedi http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/kindaichi/ ).
Per visualizzare il sito in giapponese dedicato a Kindaiki dalla Toei vai a http://www.toei-anim.co.jp/tv/kindaichi/

 

1998

遊☆戯☆王YU-GI-OH! (Il re dei giochi!), TOEI DOGA.

Tute le fonti concordano: Araki rivesti il ruolo di character designer assieme alla Himeno. La serie andò in onda dal 4 aprile al 10 ottobre 1998.
Per visualizzare la scheda della Toei in giapponese vai al sito: http://www.toei-anim.co.jp/lineup/tv/yugioh/
Per visualizzare il sito in giapponese dedicato a “Yu-Gi-Oh!” dalla Toei vai a: http://www.toei-anim.co.jp/tv/yugioh/

 

1999

劇場版 遊☆戯☆王YU-GI-OH! THE MOVIE (Il Re dei giochi! Il film), TOEI ANIMATION (sull’“Hikari viene indicato un altro studio ma non sono riuscita ad identificarlo).

Stando al sito ufficiale del maestro (in cui è presente un evidente errore di battitura perché l’anno indicato per il film è il 1996, data che, oltre a non essere attestata in nessuna altra fonte, andrebbe anche a scardinare l’ordine cronologico in cui sono state elencate le opere), Araki vi lavorò come character designer e sakkan; ruoli confermati anche dall’“Hikari”. Un po’ di confusione è presente anche riguardo alla data di uscita del film: nel sito di Araki si indica solo il mese (luglio), mentre tutti gli altri siti, sia italiani che giapponesi, tra cui quello della Toei, che si presume non sbagli, indicano il marzo (http://www.toei-anim.co.jp/lineup/gen/1990-1999/ ).

 

2000

遊☆戯☆王 デュエル・モンスターズ, YU-GI-OH! DUEL MONSTERS (Il re dei giochi! Duel Monsters), in Italia “Yu-Gi-Oh!”, GALLOP per TV TOKYO/NAS.

Tutte le fonti concordano: Araki fu character designer con la Himeno (oltre all’“Hikari” ed a “Arakishingo.com” il ruolo del maestro è riscontrabile al sito: http://www.tv-tokyo.co.jp/anime/yugioh2000/index.html ). La serie andò in onda dall’aprile 2000 al settembre 2004. La produzione indicata è stata ricavata in parte dall’“Hikari” (NAS) sia dal sito dello studio Gallop (vedi http://www.anime-gallop.co.jp/works-4.htm ), oltre che dal Wikipedia giapponese aggiornato al 24 novembre 2012 (vedi http://ja.wikipedia.org/wiki/%E9%81%8A%E2%98%86%E6%88%AF%E2%98%86%E7%8E%8B%E3%83%87%E3%83%A5%E3%82%A8%E3%83%AB%E3%83%A2%E3%83%B3%E3%82%B9%E3%82%BF%E3%83%BC%E3%82%BA ).
Per visualizzare il sito in giapponese dedicato a “Yu-Gi-Oh! Duel monsters” dalla TV TOKYO vai a http://www.tv-tokyo.co.jp/anime/yugioh2000/

 

2001

シャム猫~ファーストミッション~ SIAM NEKO – FIRST MISSION (Gatto siamese –primamissione), ART PORT/MAXELL E-CUBE.

Tutte le fonti sono concordi nell’indicare Araki come il maggiore responsabile del character design insieme alla Himeno; ruolo che sull’“Hikari” viene meglio identificato con il termine meinkyarakutadezain. La produzione, difficilmente riscontrabile sui siti web, è stata identificata grazie all’“Hikari”. Il film stando a fonti non ufficiali, ma che per le altre questioni sembravano confermare le ufficiali, dovrebbe essere uscito nelle sale cinematografiche il 6 ottobre 2001. Si consiglia in particolare di vedere il sito in giapponese http://www.cinematopics.com/cinema/works/output2.php?oid=51200 e http://www.cinematoday.jp/movie/T0000664

 

2002

聖闘士星矢冥王ハーデス十二宮編 SEINTO SEIYA: MEIOU HADESU YUNIKYU HEN (Saint Seiya – Ade – Il santuario)“I Cavalieri dello Zodiaco Saint Seiya Hades”, TOEI ANIMATION.

Araki svolse il ruolo di character designer con la Himeno, oltre a quello di direttore capo di tutta l’animazione (sou-sakuga kantoku); tali ruoli si ritrovano allo stesso modo sia nell’“Hikari” che nell’elenco di “Arakishingo.com”.
Stando a “Wikipedia” visualizzato il 24 novembre 2012 sia nella versione italiana (http://it.wikipedia.org/wiki/I_Cavalieri_dello_zodiaco_-_Saint_Seiya_-_Hades ) che giapponese (http://ja.wikipedia.org/wiki/%E8%81%96%E9%97%98%E5%A3%AB%E6%98%9F%E7%9F%A2_%E5%86%A5%E7%8E%8B%E3%83%8F%E3%83%BC%E3%83%87%E3%82%B9%E7%B7%A8 ) ed a “Anime News Network”, sempre del 24 novembre 2012 (http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/anime.php?id=1797 ), l’OAV dovrebbe essere uscito nel novembre, probabilmente il 9, ma non sono riuscita a trovarne conferma sul sito della Toei. L’informazione sembra però essere confermata da http://shop.animejan.jp/anime/_item/item080937_0000.htm , che confermerebbe l’uscita della prima serie di OAV tra il novembre e il dicembre 2004.
Per visualizzare il sito in giapponese della Bandai dedicato al “Chapter sanctuary” vai a http://www.bandaigames.channel.or.jp/list/ps2_seiya2/
Per visualizzare il sito in giapponese della Toei dedicato al “Chapter sanctuary” vai a http://www.toei-anim.co.jp/ova/seiya/index.html

 

***聖闘士星矢 タイピング流星拳 SEINTO SEIYA TAIPINGU RYUSEI KEN, (Saint Seiya- digitando il “fulmine di Pegasus”), conosciuto anche come “Saint Seiya Typing Ryusei Ken” o “Saint Seiya Typing Game”, BANDAI.

Già nel ’93 Colpi scriveva che, in quel momento, l’attenzione di Araki era “rivolta al mondo delle illustrazioni e della grafica per videogame” (Colpi in “Mangazine” cit.), anche se con tale affermazione si riferiva soprattutto al progetto di “Burai”. Non sono riuscita a sapere con certezza se il maestro si sia occupato di altre produzioni nell’ambito videoludico dal 1992 al 2002, ma certamente si è occupato di questa, sebbene, come l’appena citata “Burai”, non venga menzionata tra le opere del suo sito ufficiale, forse perché di altro genere rispetto ad anime, OAV e film. Un accenno a questo lavoro si trova nel volume “I cavalieri dello Zodiaco”, della collana “I love anime”, edito nel 2008 e curato da Roberto Branca, a cui vanno unite le informazioni, ben più esaurienti, che lo stesso Branca fornisce sul suo sito dedicato al mondo dei cavalieri (vedi http://www.icavalieridellozodiaco.net/informazioni/articoli/bandai.htm ); indicazioni che trovano piena corrispondenza sul sito ufficiale della Bandai, che dedica al videogioco un apposito spazio (vedi http://www.bandaigames.channel.or.jp/list/seiya/ ). Si tratta di un gioco rilasciato solo in Giappone per piattaforma PC Windows e, come ci spiega Branca, “è il gioco ufficiale prodotto dalla Bandai in concomitanza con l’uscita dei film di Hades. In sostanza si tratta di un gioco di ruolo che ripercorre la prima parte della serie animata, fino alla sconfitta di Arles. La particolarità principale è che tutti i disegni sono realizzati da Araki, e quindi il gioco ci permette di vederlo all’opera anche sui personaggi che non aveva mai disegnato nel corso dell’anime” (vedi sito precedentemente cit. http://www.icavalieridellozodiaco.net/informazioni/articoli/bandai.htm ). Secondo le poche altre notizie presenti sul Web, dovrebbe essere stato rilasciato il 19 dicembre 2002 (vedi http://www.postare.it/printthread.php?threadid=77580 ).

 

2003

リングにかけろ1RINGU NI KAKERO (Metticela tutta sul ring), TOEI ANIMATION.

Si tratta di una sorta di episodio pilota, segnalato dall’“Hikari”, che mi ha fornito le prime informazioni essenziali su questo lavoro, sconosciuto a molte delle fonti prese in esame. Su “Arakishingo.com” infatti sono riportati solo gli anime, mandati in onda a partire dal 2004. Stando all’“Hikari”, Araki svolse per il pilota i ruoli che poi avrebbe rivestito anche per la prima serie: quelli di character designer e sakkan. Su vari siti non ufficiali è comunque possibile rintracciare alcune informazioni su questo lavoro, (vedi ad esempio http://sasukekun.forumcommunity.net/?t=37126620 ) che si sarebbe risolto in una sorta di trailer di presentazione sotto la direzione di Yamauchi. Nei titoli di coda di questo trailer, visibile su “You tube” (http://www.youtube.com/watch?v=v5MQJKJkRtE ), vengono sostanzialmente confermati per Araki (il cui nome è comunque accompagnato da quello della Himeno) i ruoli menzionati precedentemente, anche se il maestro appare non nella veste di “semplice” sakkan, ma in quella di vero e proprio direttore-capo dell’animazione.

 

2004

リングにかけろ1RINGU NI KAKERO (Metticela tutta sul ring) , TOEI ANIMATION/ MARVELOUS ENTERTAINMENT.

Stando al suo sito ufficiale, Araki svolse il ruolo di character designer e sakkan. L’“Hikari” non arriva a prendere in considerazione la serie. Nella scheda dell’anime della Toei la “Araki Production” viene, inoltre, indicata come responsabile generale dell’animazione (vedi http://www.toei-anim.co.jp/tv/rin-kake1/staff.html ). La serie andò in onda dall’ottobre al dicembre 2004.
Per visualizzare il sito in giapponese della Toei dedicato al “Ringu ni kakero” vai a http://www.toei-anim.co.jp/tv/rin-kake1/

 

聖闘士星矢天界編序奏~OVERTURE~ , SAINT SEIYA TENKAI-HEN JOSO ~OVERTURE~(Saint Seiya- La via che conduce al cielo ~ Prologo~), in Italia “Le porte del paradiso”, TOEI ANIMATION.

Tutte le fonti concordano: Araki si occupò del character design, oltre a lavorare come sakkan con la Himeno. Il film uscì nel febbraio 2004.
Per visualizzare il sito in giapponese della Toei dedicato al “Tenkai hen” vai a http://www.toei-anim.co.jp/movie/2004_seiya/

 

2005

聖闘士星矢 冥王ハーデス冥界編前章 SEINTO SEIYA- MEIO HADESU MEKAI HEN -ZENSHO, (Saint Seiya – Ade- Capitolo Inferno) “I Cavalieri dello Zodiaco Saint Seiya Hades” TOEI ANIMATION.

Per “Arakishingo.com” Araki svolse i ruoli di character designer e di sakkan. Sul sito della Toei si conferma il primo, ma il secondo è rivisto come sou-sakuga kantoku (animatore capo); il nome del maestro è comunque sempre accompagnato da quello della Himeno (vedi http://www.toei-anim.co.jp/sp/seiya_zenshou/cast_and_staff.html ). Il primo episodio della serie OAV fu lanciato il 17 dicembre 2005.
Per visualizzare il sito in giapponese della Toei dedicato al “Chapter Inferno” vai a http://www.toei-anim.co.jp/sp/seiya_koushou/index.html e a http://www.toei-anim.co.jp/sp/seiya_zenshou/index2.html

 

***PS2専用ゲームソフト「聖闘士星矢-聖域十二宮編- PS 2 SEN’YO GEMUSOFUTO “SEINTOSEIYA –SEIIKI JUNIKYU HEN” (gioco PS2software dedicato a “Saint Seiya – il santuario”) in Europa “Saint Seiya – The sanctuary”, BANDAI.

A interessarci non è tanto il videogioco in sé (realizzato in animazione 3D, riproponendo scene famose dell’anime, non curate, però, dalla mano del maestro), quanto il libro guida ad esso correlato, che, stando a “icavalieridellozodiaco.net” (vedi http://www.icavalieridellozodiaco.net/archivi/Px2/book.htm ), conterrebbe “disegni usati da Araki per gli sfondi ed i personaggi” e “un paio di disegni inediti”; ciò viene avvalorato dalle stesse pagine della guida, inedita in Italia, ma visibile sul sito menzionato.
Il gioco è stato rilasciato in Giappone il 7 aprile 2005. Per visualizzare la pagina ufficiale della Bandai vai a http://www.bandaigames.channel.or.jp/list/ps2_seiya/index.html o http://www.bandaigames.channel.or.jp/list/ps2_seiya/

 

2006

リングにかけろ1~日米決戦編~ RINGU NI KAKERO 1- NICHIBEI KESSEN HEN (Metticela tutta sul ring –Lo scontro tra Giappone e Stati Uniti), TOEI ANIMATION.

Tutte le fonti ufficiali (“Arakishingo.com” e sito della Toei) concordano: Araki si occupò unicamente del character design con la Himeno. La serie, di soli dodici episodi, andò in onda dall’aprile al giugno del 2006.
Per visualizzare il sito in giapponese della Toei dedicato al “Nichibei kessen hen” vai a http://www.toei-anim.co.jp/tv/rin-kake1_vsUSA/ e per la relativa scheda sullo staff http://www.toei-anim.co.jp/tv/rin-kake1_vsUSA/staff.html

 

***真救世主伝説北斗の拳ラオウ伝殉愛の章 SHIN KYUUSEISHU DENSETSU HOKUTO NO KEN –RAOU DEN JUNAI NO SHO ; (La traduzione dovrebbe essere: La leggenda del nuovo salvatore - Ken di Hokuto / La Leggenda di Raoh: - - -. La parte indicata dalle tre linee ha a che vedere con il termine “amore” o comunque ne presenta la radice, ma non sono riuscita a tradurlo correttamente; nel primo sito successivamente menzionato le ultime parole del titolo sono state tradotte con “Parte del martirio e dell’amore” ); in Italia il film ha assunto il titolo: “Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto”; è animato dalla TMS per la NORTH STARS PICTURES.

Quest’opera non può comparire nell’elenco stilato da Colpi, che arriva fino al 1992, né nell’“Hikari”, che arriva fino al 2004, ma non appare neppure sul sito ufficiale del maestro. La segnalazione di questo film, a cui Araki avrebbe lavorato come character designer, arriva da “Anime News Network” e l’informazione sembra essere verificabile in italiano mediante la visione dei titoli di coda del film stesso, presente su “You tube” (vedi http://www.youtube.com/watch?v=92EQTJwCzes&feature=related). Sempre in italiano può essere utile visionare il sito http://www.hokutonoken.it/raogaiden.htm, che ben presenta il film, il primo di cinque dedicati a Ken, l’eroe della scuola di Hokuto. Lo staff del film è anche visibile sul sito del Sol Levante http://www.geocities.jp/hokuaniken/sakuhin/movie/five/raoh1-staff.html. Questo inoltre sembra essere il film su Ken curato dal Araki, a cui ci si riferisce alla fine di pagina 7 del volume “I cavalieri dello zodiaco” curato da Roberto Branca, appartenente alla collana “I love anime”, anche se l’anno indicato è il 2005. Tutte le fonti sono unanimi nel segnalare il maestro come un character designer del film.
Mi preme però precisare che non mi sono saputa orientare molto sul sito ufficiale in giapponese (http://www.hokuto-no-ken.jp/ ), indicato proprio da “Anime News Network”, né in quello della North Stars Pictures (http://www.nsp.tv/top.htm ), nei quali non sono riuscita a trovare lo staff del film. Quest'ultimo è comunque uscito nelle sale cinematografiche giapponesi l’11 marzo 2006.

 

2008

聖闘士星矢 冥王ハーデス エリシオン編 SEINTO SEIYA- MEIO HADESU ERISHION HEN (Seiya il santo – Ade – Capitolo Elisio), TOEI ANIMATION.

Per “Arakishingo.com” Araki svolse i ruoli di character designer e di sakkan. Sul sito della Toei si conferma il primo, ma il secondo è rivisto come sou-sakuga kantoku (animatore capo); il nome del maestro è comunque sempre accompagnato da quello della Himeno (vedi http://www.toei-anim.co.jp/sp/seiya/castandstaff.html ; N.B. Fate attenzione a leggere i nomi del cast e del personale, perché le intestazioni della tabella non sono allineate con le voci che descrivono). La serie OAV è uscita a partire dal 7 marzo 2008.
Per visualizzare il sito in giapponese della Toei dedicato al “Chapter Elysion” vai a http://www.toei-anim.co.jp/sp/seiya/index.html

 

2010

リングにかけろ1影道編 RINGU NI KAKERO 1- SHADOW HEN, (Metticela tutta sul ring: l’ombra), TOEI ANIMATION.

Araki è segnalato nel ruolo di character designer con la Himeno ed Eisaku Inoue. La serie, di sole sei puntate, secondo il sito della Toei andò in onda a partire dal 27 marzo 2010 e terminò il 10 aprile dello stesso anno (vedi http://www.toei-anim.co.jp/sp/rin-kake1_shadow/ ); ciò però è in contraddizione con quanto espresso nel sito ufficiale del maestro, secondo cui la serie sarebbe stata trasmessa dall’aprile al giugno 2010.
Per visualizzare la scheda in giapponese dello staff di “Ringu ni kakero- Shadow Hen” sul sito della Toei vai a http://www.toei-anim.co.jp/sp/rin-kake1_shadow/staffcast/index.html

 

2011

***リングにかけろ1世界大会編 RINGU NI KAKERO 1- SEKAI TAKAI HEN (Metticela tutta sul ring: il campionato del mondo), TOEI ANIMATION.

Opera non segnalata dal sito ufficiale del maestro, che arriva al 2008. Il contributo della coppia Araki-Himeno (unita a Keiichi Ichikawa), nella veste di character designer, è comunque riscontrabile dalla scheda dell’anime realizzata dalla Toei (vedi http://www.toei-anim.co.jp/sp/rin-kake1_wcs/staffcast/index.html ). La serie andò in onda dal 10 aprile al 19 giugno 2011.
Per visualizzare il sito in giapponese della Toei dedicato al “Ringu ni kakero-Sekai takai hen” vai ahttp://www.toei-anim.co.jp/sp/rin-kake1_wcs/

 

2012

***聖闘士星矢Ω SEINTO SEIYA Ω (Saint Seiya Omega), TOEI ANIMATION.

Prima della morte, avvenuta il 1° dicembre 2011, Araki era probabilmente coinvolto nella progettazione di questa serie televisiva su una nuova generazione di saint, anche se disegni e animazione erano stati già affidati Yoshihiko Umakoshi. Una collaborazione del maestro viene segnalata da molte fonti non ufficiali: dalla pagina giapponese di Wikipedia a lui dedicata e che lo annovera come animatore chiave (vedi http://ja.wikipedia.org/wiki/%E8%8D%92%E6%9C%A8%E4%BC%B8%E5%90%BE aggiornata al 22 novembre 2012); da “Anime News Network” aggiornato al 24 novembre 2012, che segnala Araki sempre come key animator, pur restringendo la collaborazione alla prima puntata ( vedi http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/anime.php?id=14016 e http://www.animenewsnetwork.com/encyclopedia/people.php?id=1637 ). Tutto questo è confermato dall’opening della prima puntata della serie, visibile su “You tube” (vedi http://www.youtube.com/watch?v=THLOOK_ktcE ), che riporta il nome di Araki e quello di Michi Himeno, proprio sotto ai genga, che sono appunto gli animatori-chiave. Può darsi che si tratti di un omaggio o semplicemente di un modo per far sentire la serie in continuità con le produzioni precedenti (i nomi della coppia Araki-Himeno si trovano forse per questo in ultima battuta e leggermente distanziati dal resto degli altri genga elencati). È comunque indubbio che Umakoshi si sia ispirato ai disegni di Araki, cercando di emularne lo stile in qualche passaggio e citando espressamente il maestro. Se da un lato l’animazione risulta davvero buona, la differenza nel disegno e nella cura dei particolari è comunque notevole: l’essenzialità spigolosa di Umakoshi sarà forse più vicina ai nuovi gusti e canoni dell’animazione, ma a volte appare troppo semplicistica e poco poetica rispetto all’inconfondibile, preciso tratto di Araki. La serie è iniziata lo scorso aprile.
Per visualizzare il sito dedicato a “Saint Seiya Omega” da TV ASAHI vai a http://www.tv-asahi.co.jp/seiya-koga/
Per visualizzare il sito dedicato a “Saint Seiya Omega” dalla Toei vai a http://www.toei-anim.co.jp/tv/seiya/index.html

Sakura Grazie Shingo Araki!

2017  Shingo Araki Monica site   globbers joomla template